Scegliete le persone prima di scegliere dove nuotare

underwaterswim.it

L’astinenza da cloro sta per terminare!
Nell’ultimo giorno di Agosto, con una sola domenica che ci separa dall’inizio delle attività nella gran parte delle piscine di tutta Italia, siamo pronti a tuffarci di nuovo nelle acque clorate e bracciata dopo bracciata vivere con passione questo nuovo anno agonistico.

L’acqua delle vasche è pressapoco uguale in tutte le piscine, e c’è chi pensa che sia poco importante la scelta della società quando si intende iniziare o riprendere a nuotare. Di solito diamo importanza alle tariffe che euro più euro meno sono pressapoco le stesse, la vicinanza dell’impianto al proprio domicilio o al proprio luogo di lavoro, e gli amici che già frequentano. Se la scelta dell’impianto e della società sono poco importanti per chi non nuota senza determinati e particolari obbiettivi, stesso discorso non si può fare per chi, come i nuotatori agonisti, ha bisogno di certezze e di svolgere il proprio percorso nel mondo del nuoto nel modo migliore.

Scegliere la piscina migliore per noi non è semplice e in molti casi è necessario provare prima di capire bene se il posto in cui stiamo nuotando è ideale per il nostro percorso agonistico: attenzione se si è in prova a non avviare le procedure di tesseramento che risulteranno poi definitive per la stagione in corso.

In questo post vogliamo darvi alcune linee guida per capire come effettuare questa scelta, su cosa basarsi quando dobbiamo scegliere dove nuotare.

Allenatore

La prima cosa che un nuotatore agonista dovrebbe prendere in considerazione quando vuole scegliere una società è sicuramente l’Allenatore. Quando si identifica un impianto e lo si vuole scegliere per iniziare o continuare l’attività agonistica come prima cosa bisogna fare una chiacchierata con la persona che seguirà noi o nostro figlio. L’allenatore è il cardine di tutto ciò si svolgerà durante l’anno agonistico. Deve essere affidabile, qualificato (tutte le qualifiche dei tecnici sono pubbliche e visionabili al seguente link FIN). Deve parlare di obbiettivi e di cosa intende fare e non parlare di ciò che ha fatto in passati remoti nel tempo. Deve essere sorridente, puntuale, preciso e trasparente. E soprattutto deve creare un feeling con l’atleta.

Non tutti gli allenatori sono allenatori bravi, ma il mondo del nuoto è ricco anche di cialtroni incapaci, e purtroppo distinguerli se non li si conosce bene non è facile. Spesso gli allenatori meno bravi parlano tanto e agiscono poco, e in virtù di questo sono molto bravi con le parole e riescono ad adulare i loro interlocutori.
Non sempre poi guardare i risultati conseguiti da un coach può aiutare, in particolar modo per le categorie giovanili: non è raro vedere bambini massacrati di allenamenti vincere tantissimo nelle categorie Esordienti per poi spegnersi una volta cresciuti, e sappiamo che questo metodo è condannato da tutte le persone che conoscono il nuoto e lo insegnano (ne abbiamo parlato qua).

Uno dei rischi che si corre scegliendo un allenatore inadatto è cadere nella monotonia e piattume: alcuni sono incapaci nel riuscire a dare degli stimoli adeguati per ottenere qualcosa di più dai propri atleti, e creano un gruppi stagnanti che faticano ad ottenere anche i risultati minimi. Occorre tenere a mente che il nuoto è uno sport ciclico che rischia di annoiare: senza collegiali, incontri con altre squadre, stimoli continui e iniziative gli atleti rischiano di perdere interesse per il nuoto. Capire se un allenatore ha iniziative di questo genere o ne ha avuto in passato può aiutare a scegliere.

Poi rimane il fatto che in alcuni casi i tecnici sono anche carenti non solo per quello che potrebbero fare per migliorare il proprio gruppo, ma sono carenti anche in quello che dovrebbero. Questo perché la maggior parte degli allenatori non fa l’allenatore come mestiere, bensì arrotonda lo stipendio passando qualche ora in vasca. Quindi molte volte sono assenti e trascurano gli allenamenti a causa degli impegni lavorativi o di famiglia, e lasciano la squadra in balia di una qualunque persona fisica disposta a sostituirli. Un allenatore deve essere puntuale e presente: se non lo è lui come può educare i suoi atleti o pretendere altrettanta puntualità e presenza dai suoi atleti? Il risultato è che si andrà ai campionati regionali senza obbiettivi e senza nessuna gara preparata davvero. Capire se l’allenatore è un uomo puntuale in grado di garantire presenza fissa è un fattore essenziale che ci aiuterà a capire se è ideale per noi.

Coesione dello Staff

Se le persone che compongono lo staff della piscina in cui vogliamo nuotare non è coeso rischiamo di creare attorno a noi o a nostro figlio un clima di indecisioni e dubbi continui che possono sicuramente esitare in conflitti. In molte strutture i membri dello staff si danno battaglia nella disperata lotta di chi ne sa di più: entrare in una piscina e avere opinioni discordanti che ci arrivano dall’istruttore della corsia 1, o dall’allenatore di pallanuoto, o dalla segreteria che cercano di metterci dubbi sull’operato dell’allenatore non è sicuramente l’ideale. E situazioni del genere capitano molto spesso.
O si è bravi ad estraniarsi da tutto questo e focalizzarsi solo sulle parole dell’allenatore (nel bene e nel male), oppure se si è facilmente influenzabili dalle opinioni altrui è meglio scegliere una piscina in cui ogni membro dello staff guarda al proprio lavoro e vive in un ambiente di stima reciproca

Società

E non ci riferiamo al nome o al Palmarès della società, ci riferiamo alle persone che dirigono e gestiscono l’impianto che vogliamo scegliere. Sono loro che scelgono l’allenatore e sono loro che scelgono lo staff del proprio impianto, e sono sempre loro che possono fare la differenza tra offrire un allenatore bravo o un allenatore meno bravo, la differenza se avere uno staff coeso o uno belligerante con le loro scelte e le loro prese di posizione. I dirigenti delle società devono avere a cuore l’agonismo e devono essere propensi ad incentivarlo, devono rispettare lo sport e l’atleta senza inganni quando si tratta di tesserarlo e senza pretese e atti di arroganza quando si tratta di svincolarlo. Conoscere le persone che stanno nella dirigenza della società in cui vogliamo nuotare è essenziale per capire e scegliere il miglior percorso agonistico per noi o per nostro figlio.

Nella scelta di un impianto ciò che conta di più sono le PERSONE

Non serve a nulla fare ragionamenti solo sulle tariffe o solo sulla vicinanza della piscina a casa nostra perché si rischia davvero il naufragio del nostro percorso agonistico o di quello di nostro figlio. Qualcuno potrebbe parlare della temperatura dell’acqua. Se in un impianto inadatto per noi nuotano i nostri amici, questo non è un motivo per sceglierlo, anzi magari può essere dannoso anche per i nostri amici ed è meglio provare a convincerli a cambiare. Allo stesso modo se capiamo che il posto dove nuotiamo è sbagliato non ha senso continuare a frequentarlo per abitudine.

Anche guardare solo i risultati di una squadra o di un allenatore non è utile nella nostra scelta, perché non è il risultato a fare la differenza, ma il come si ottiene il risultato.

Le persone che ci lavorano sono il cuore di ogni impianto sportivo, e il come lo fanno deve spingerci a sceglierlo. La passione, l’entusiasmo, la sincerità delle parole, la trasparenza e l’affidabilità.

E infine basatevi sull’umore, sulla felicità vostra e di vostro figlio. Se vedete felicità in ciò che si fa in piscina, se c’è soddisfazione, se c’è voglia di nuotare allora non potete sbagliare.

In bocca al lupo a tutti!

Annunci

Categorie: Blog

1 commento »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...