Perchè il nuoto è uno sport di squadra?

Tutti considerano il nuoto è uno dei più classici sport individuali. Se infatti nel calcio o nella pallacanestro sono le squadre sportive a vincere i trofei, nel nuoto sono i singoli nuotatori a vincere le medaglie.
Questo non è del tutto vero: anche nel nuoto ci sono competizioni a squadre, ma se chiedessi chi ha vinto gli ultimi campionati, solo gli appassionati di nuoto e chi è agonista saprebbe rispondere. Tuttavia chiunque, anche chi è un eretico del nuoto, conosce atleti come Federica Pellegrini o Gregorio Paltrinieri, sanno per quale sport sono diventati famosi e i più sanno anche in quali gare hanno vinto. Questo fenomeno deriva anche dal fatto che la Federazione Italiana Nuoto stessa incentiva e guarda con maggiore interesse non tanto le squadre a livello nazionale, quanto la formazione di singoli nuotatori talentuosi in grado di portare successi alla Nazionale.

Il nuoto è così, si va alla ricerca della punta di diamante che emerge dalle competizioni nazionali e solo quel talento poi riesce a farsi strada, a perseguire obbiettivi importanti e perchè no? Acquisire fama.

Quindi da questi ragionamenti possiamo dedurre che la squadra conta molto poco.

Niente di più FALSO!

Vedete: non si può avere un nuotatore di talento senza una squadra che lo ha accompagnato nel suo percorso. Il nuoto è e rimane uno sport fondamentalmente ciclico e per molti può risultare noioso, specie per i bambini. Servono motivazioni e stimoli che il nuoto in se non riesce a dare. Servono un buon allenatore in grado di motivare, un buon obbiettivo, ma soprattutto dei buoni compagni che sappiano soffrire, gioire e accompagnare ciascun atleta alla sua crescita e sviluppo.

Quando si è bambini nessuno è un talento, nessuno è il peggior nuotatore del mondo. Il motivo sta nella natura dell’infanzia: il corpo cambia crescendo e chi è forte da piccolo può perdere dei vantaggi fisici crescendo, così come chi è un po’ più impacciato da piccolo può sviluppare nuove costituzioni che possono risultare vincenti. Ciò che conta nei bambini è lavorare insieme, come una squadra, divertirsi e sentirsi parte di un qualcosa di più grande, alla quale tutti possono dare il proprio contributo. Non si affida il peso di un risultato nelle spalle di un singolo, ma si ricercano risultati di squadra. E tutto diventa più semplice!

E quando si diventa grandi? Forse la squadra perde importanza. Assolutamente no! Gli allenamenti diventano più intensi, subentrano i doppi e le sedute in palestra, e in concomitanza la scuola e l’università battono cassa per avere più tempo. Il nuoto diventa un grosso sacrificio, e in questi casi chi può rendere il sacrificio meno doloroso? Avere qualcuno con cui condividerlo.

Inoltre la squadra sostiene i singoli nei momenti più duri: quando la stagione è più faticosa, quando i risultati non sono quelli sperati, quando succedono incidenti nella vita esterna la squadra è e deve essere un pilastro sulla quale si può fare affidamento sempre! La squadra, la piscina, l’allenatore, diventano una seconda famiglia, e DEVE ESSERE COSI’! E’ un must del nuoto, e tutti i più grandi nuotatori hanno avuto una grande squadra alle spalle.

Molti nuotatori e molti genitori minimizzano su questa cosa magari perchè sono talenti o il loro figlio, Esordiente, vince tutte le garette e quindi è, secondo loro, prossimo a vincere le olimpiadi. E molti fanno l’errore di passare da una società all’altra senza considerare che cambiando spesso non si riesce mai a legare davvero con i compagni. In alcuni casi può diventare necessario cambiare realtà e contesto, però prima di farlo assicuratevi di avere degli ottimi motivi, e quanto meno di farlo definitivamente.

paltrinieri-detti-e1489326627837

Categorie: Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...